Aurantia ottiene la certificazione IGP da parte del Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia per le Arance Tarocco, un processo lungo e selettivo che ha richiesto circa 2 anni.

Arance Rosse di Sicilia IGP - Aurantia

La definizione Arancia Rossa di Sicilia IGP è usata per individuare alcune varietà di arance a Indicazione geografica protetta (IGP) coltivate in numerosi centri delle province di Catania, Enna e Siracusa.


Il Consorzio di Tutela di Arancia Rossa nasce nel 1994, nella forma di associazione di produttori dell'arancia rossa, quale soggetto proponente all'Unione Europea il riconoscimento dell'IGP.


L’arancia Tarocco è stata coltivata per la prima volta a Francofonte, proprio nel territorio di Aurantia, ed è l’unico agrume che cresce solo ed esclusivamente in Italia, in particolare nella provincia di Siracusa e Catania.  


Si crede infatti che l’arancia Tarocco nasca da una mutazione gemmaria del comune Sanguinello scoperta in un agrumeto di Francofonte tra ottocento e novecento.


Maturazione naturale e nessun trattamento sulla buccia per garantire il massimo della naturalezza e la massima salvaguardia dei profumi e dei sapori.


Il territorio dell’Arancia rossa di Sicilia IGP è unico dal punto di vista climatico e termico, dove grazie alla presenza del vulcano Etna, questa specie ha trovato il suo habitat naturale. E’ dovuta infatti ai numerosi sbalzi termici a cui questa arancia è sottoposta la sua particolare pigmentazione rossa, che la rende veramente eccezionale per gusto e proprietà benefiche.


La maturazione nei terreni in collina e meglio esposti inizia a metà di dicembre e termina, nelle aree tardive, verso metà maggio. I frutti sono di grosso calibro con forma sferica tendente all' ovoidale.

Questa varietà si distingue inoltre per il cosiddetto collare o "muso", più o meno prominente. Il colore della buccia è giallo-arancio, arrossato su metà della superficie. La polpa, priva di semi, è giallo arancio, con pigmentazioni rossastre più o meno intense a seconda del momento di raccolta, mediamente succosa e di sapore eccellente.

Sono ammessi alla coltivazione i seguenti cloni: Tarocco Cumone, Tarocco Galice, Tarocco Gallo, Tarocco del Muso, Tarocco Nucellare, Tarocco Catania e Tarocco Scirè.


I frutti di "Arancia rossa di Sicilia" all'atto dell'immissione al consumo devono rispondere a caratteristiche specifiche tipiche della varietà cui appartengono. Di seguito le caratteristiche relative alle arance Tarocco:

  • Forma: obovata o globosa, con base più o meno prominente ("Muso" lungo o corto)
  • Colore della buccia: arancio con parti colorate in rosso granato più o meno intenso
  • Colore della polpa: arancio con screziature rosse più o meno intense in relazione all'epoca di raccolta
  • Calibro: minimo 10 (diametro 60/68 mm)
  • Resa in succo: minima 40%, determinata mediante spremiagrumi con birillatrice
  • Contenuto di solidi solubili totali nel succo: minimo 10,0 espresso in gradi Brix
  • Rapporto di maturazione: minimo 7,0, determinato come rapporto Brix/acidi, esprimendo gli acidi come acido citrico anidro



Il Disciplinare di produzione della Indicazione Geografica Protetta "Arancia rossa di Sicilia" è regolata dalla Circolare del Ministero per le Politiche Agricole – GURI n. 240 del 14 ottobre 1997 che ha determinato l'Iscrizione nel "Registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette" ai sensi del Reg. CE n. 1107/96.


L'indicazione geografica protetta (IGP) "Arancia rossa di Sicilia" è riservata ai frutti pigmentati. La IGP Indicazione geografica protetta è un marchio di qualità che viene attribuito ad un prodotto la cui origine avviene in un'area geografica determinata. Chi produce IGP deve quindi attenersi alle rigide regole del disciplinare di produzione, ed il rispetto di tali regole è garantito dall'organismo di controllo.

Arancia rossa di Sicilia IGP Aurantia, una garanzia per la qualità dei nostri frutti, una garanzia per il consumatore!